HiddenSide (noblogo) wrote,
HiddenSide
noblogo

Le spoglie del nemico.

La struggente pietas dell'occhio fotografico
PIERO CRUCIATTI ha realizzato uno splendido servizio sullo sgombero di Tor de' Cenci,

Io andando al campo non ho mai avuto cuore di fotografare, forse questo fa parte di una mia piccola personale viltà che non mi da il coraggio di esprimere con la macchina fotografica i sentimenti di umana pietas che pure provo.
Invece, meritoriamente, il lavoro di Cruciatti documenta, racconta empaticamente l'orrore; nella linea della fotografia militante di  Tano D'Amico che, ad esempio, nel 99 raccontò nel "giubileo degli zingari" un'altra orrenda pagina della nostra città.

Guardate con calma ed attenzione il servizio di Cruciatti.

La foto del nemico umiliato come ad  Abu Ghraib

Delle foto di Pietro Cruciatti una mi ha particolarmente colpito, quella che ritrae un modo diametralmente opposto di usare la fotografia.
 Il fotografo colto mentre utilizza un IPAD per raccogliere in una immagine il souvenir delle spoglie del nemico è Fabrizio Santori



Scrive il direttore della Caritas di Roma, Monsignor Feroci:
"
I nomadi del campo sgomberato sono stati condotti alla Fiera di Roma, mi hanno fatto vedere un'ordinanza dell'amministrazione capitolina nella quale si dice che dovranno rimanere lì per una settimana, poi, tra sette giorni, il Comune si impegna a trasferirli in un'area attrezzata. Allora io, da semplice cittadino della strada, mi chiedo: ma perché questo sgombero non lo hanno fatto tra sette giorni, in una maniera degna? Cioè portando prima la popolazione nella nuova attrezzata e poi distruggendo le baracche dove costoro vivevano? Bisognava distruggere quelle povere abitazioni davanti agli occhi esterrefatti dei bambini, con le masserizie ancora dentro? Dovevamo per forza lasciare negli occhi di quei bambini l'immagine indelebile dei rappresentanti della nostra cosiddetta civiltà che vanno e demoliscono i luoghi dove loro vivevano? Vorrei dire al sindaco Alemanno che io per violenza non intendo solo sparare, o torturare, ma anche questo. Un comportamento veramente inaccetabile."
Subscribe

  • Zingari ed elezioni

    Non so perché ... ma appena si avvicinano le elezioni gli zingari riprendono a rapire i bambini.…

  • Cacciatori di Rom ... e pure recidivi

    Se c'è una cosa che chi ha un minimo di ruolo pubblico non dovrebbe mai fare è quello di associarsi o pubblicizzare campagne…

  • Fare sentire la propria voce

    Qui è possibile rispondere al Sindaco ed alla Vicesindaco di Roma. Qui è possibile firmare l' Appello: Stop…

  • Post a new comment

    Error

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your reply will be screened

    Your IP address will be recorded 

  • 0 comments