?

Log in

Dopo l’orgia d’esaltazione per l’elezione di Obama e di dissacrazione per il maldestro e non politically correct cabaret del nostro premier forse è il caso di atterrare nuovamente con i piedi per terra prendendo coscienza dei reali problemi di discriminazione ed intolleranza che si vanno addensando nel nostro paese.

Io vedo almeno due piani di riflessione da affrontare:

  • il primo etico, ideologico sul concetto di identità sociale e nazionale
  • il secondo politico/economico/sociale sulle dinamiche della gestione dei flussi migratori come strumento di sfruttamento

I due piani sono strettamente connessi e vanno affrontati di pari passo.

La destra lo sta facendo costruendo un pensiero sociale (fortemente xenofobo) ed attuando politiche di gestione dei flussi  (vessatorie e che favoriscono lo sfruttamento dei migranti).

 La sinistra s’innamora di Obama ma non sembra in grado ne di proporre un modello di pensiero improntato su una “società accogliente” ne di opporre delle politiche organiche di lotta allo sfruttamento.

Una proposta in contro tendenza si è avuta con il manifesto-piattaforma presentato il 6/11 all'assemblea quadri e delegati della CGIL contro la crisi; in particolare al punto 6 del piano che affronta l'Immigrazione non più come problema ma come "risorsa".

Dell’iniziativa della CGIL  si è parlato veramente molto poco e con disinteresse, ed è un peccato.

Personalmente metto al centro delle mie preoccupazioni politiche il rapporto della società italiana con i flussi migratori e non solo per una spinta ideologico/umanista.

Ho, infatti, la ferma convinzione che solo un processo rapido e aperto d’innesto sociale dei flussi migratori nella società italiana possa garantire un futuro alla nostra povera Italia.

Tenendo conto che in parlamento in questi giorni si sta facendo “macelleria messicana” del futuro sociale del paese mediante un accanimento vessatorio sugli immigrati(*), mi sembra doveroso rilanciare le proposte della CGIL.

Sarebbe decisivo che la Sinistra ne facesse un tema prioritario, eventualmente elaborando ed estendendo una strategia di un certo respiro e delle azioni pragmatiche e coordinate di contrasto alla strategia miope e vessatoria della destra al governo.  Penso che questo sia il solo vero antirazzismo.


Riporto qui dal pianoanticrisi della CGIL (6 novembre 2008, assemblea nazionale quadri e delegati):

-------------------------------------------------------------------------------------------------------
6. Immigrazione

La Cgil rivendica

• Un provvedimento di regolarizzazione degli immigrati.
Tutti gli indicatori economici confermano che l’immigrazione è una risorsa per lo sviluppo e, quindi, a maggior ragione nella fase di crisi sarà necessario affrontare la questione della regolarizzazione di tutti i lavoratori immigrati che sono irregolari e alimentano il lavoro nero e sommerso. Questa scelta, oltre al valore in sé, porterà risorse consistenti nelle casse dello Stato con il fisco; nel sistema previdenziale con i contributi enel sistema finanziario attraverso risparmi e rimesse.
• La riforma della cittadinanza.
Accanto ad una gestione positiva e più efficace dei flussi d’ingresso e dei ricongiungimenti familiari, si richiama la necessità di definire i percorsi di stabilizzazione e integrazione attraverso una vera e propria riforma della cittadinanza, soprattutto per i bambini nati in Italia, per superare le discriminazioni, a partire dal diritto di voto.

• La sospensione degli effetti della Bossi-Fini in caso di perdita di lavoro per crisi aziendali.

Dare priorità all’occupazione, al sostegno ai redditi da lavoro e da pensione e agli investimenti di qualità: questo è il cuore di una strategia che attraverso il “Piano anticrisi” che la Cgil propone punta a dare una risposta alla gravità dei problemi dell’oggi mentre costruisce un progetto per il futuro. Per questo la Cgil intende approfondire le proposte unitariamente con Cisl e Uil, valutarle contemporaneamente attraverso una campagna di ascolto con tutte le forze sociali e politiche, e aprire una fase di iniziative e mobilitazioni affinché i drammatici problemi che investono l’Italia e le persone diventino finalmente una priorità condivisa.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------

si veda
(*)
Il razzismo dimenticato delle aule parlamentari. di Luca Fazio
La Lega: stop a immigrati per 2 anni



... altri "flash", citazioni, foto commenti e link li trovate su TUMBLR http://hiddenside.tumblr.com/
hidden side - View my most interesting photos on Flickriver



_________________________


No(b)logo RSS feed


_________________________



_________________________



_________________________

noinonsiamocomplici




nopacchettosicurezza



Progetto melting pot




_________________________

Dijana Pavlovic
Questo Blog sostiene
Dijana Pavlovic

_________________________




hidden side - Flickriver




Contatori visite gratuiti




technorati blog authority

Mi trovate:

  • con discrezione su
    twitter e su Facebook
  • come animatore di Dinamiche Flickriane
  • scelgo flickr RSS
  • hiddenside tumblr
  • leggo aNobii


  • BlogItalia.it - La directory italiana dei blog


    _________________________





    Contatore utenti connessi




    per citarmi attieniti a questo


    _________________________

    coordinamento STOPRAZZISMO
    U Velto & Mahalla, notizie e immagini dai mondi sinti e rom

    Promuovi anche tu la tua pagina

    Tags

    Syndicate

    RSS Atom

    Latest Month

    October 2012
    S M T W T F S
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031   
    Powered by LiveJournal.com
    Designed by Tiffany Chow