You are viewing noblogo

Previous Entry | Next Entry

spedizioni punitive a mezzo stampa

beckett keaton me
Corrado Giustiniani scrive sul suo blog su il Messaggero l'opinione: Zingaro e badante parole "vietate".

Un articolo che è la migliore dimostrazione delle tesi di Lorenzo Guadagnucci in <Com'è difficile "sgomberare" gli stereotipi> pubblicato su Giornalisti contro il Razzismo.

Scrive Guadagnucci, e l'articolo è tutto da leggere, che:  "emerge una certa insofferenza per critiche e suggerimenti sulle pratiche di una corretta informazione non razzista da parte di chi lavora sul campo".

Ed appunto l'insofferenza alle regole deontologiche dettate dalla Carta di Roma quello che fa scrivere a Giustiniani:  
Tra le molte e utili raccomandazioni (non riprendere con la telecamera un rifugiato o una vittima della tratta e non pubblicarne le generalità; nelle notizie di cronaca nera assegnare lo stesso spazio e rilievo ai fatti in cui autori e vittime del reato siano di origine straniera piuttosto che italiani) ve ne sono però altre che personalmente mi lasciano perplesso. La 7.2 ad esempio: “Si raccomanda di evitare l'utilizzo di termini stigmatizzanti, quali ad esempio: badante, clandestino, zingaro, vu cumprà”. Stigmatizzare vuol dire disapprovare con “energica e indignata fermezza” (Devoto Oli), biasimare. Dunque stigmatizzante significa, in buona sostanza, offensivo: lo spiego a me stesso, perché non ho mai usato questo participio presente.

Ma quali sono i termini alternativi che il giornalista dovrebbe usare?
Non sono un professore come Giustiniani ("Phd in Humanities at Il Messaggero") ma vi viene assai semplice rispondergli che nel 99,99% non andrebbe usato alcun termine atto ad identificare etnia o nazionalità o religione o stato sociale.

Non è una questione linguistica ma è l'uso della stigmatizzazione etnica, nazionale, religiosa che è da condannare.
Quasi mai si giustifica la caratterizzazione etnica nel titolare un articolo di cronaca.
Ad esempio oggi "il Messagero" titola (adottando una doppia stigmatizzazione, oltre quella etnica quella sugli ultrà)
Cambia poco nella sostanza rispetto al pessimo titolo de "il tempo":

Ultrà giustiziato in casa dagli zingari

Solo nella Germania nazista qualcuno si sarebbe sognato di titolare "irruzione di ebrei" o "giustiziato in casa dai giudei" in un episodio che vede protagonisti personaggi della microcriminalità di religione o di origine ebraica.

Invece per il giornalismo italiano è lecito titolare in questo modo ogni qual volta ci sia uno "zingaro" coinvolto in un episodio di cronaca (ed anche quando lo zingaro non c'è, come nel caso del calcio scommesse), e l'effetto diretto è il vaso di pandora di commenti razzisti che si accumulano sotto all'articolo.
Ancora peggio è soffiare sul fuoco su una situazione come quella di Pescara dove il circolo vizioso dell'intolleranza e dell'emarginazione sta diventando esplosivo. 

Segnalo un ulteriore esempio di sensazionalismo razzista, utilizzo sempre come esempio un articolo de il Messaggero per ricollegarmi al commento di Giustiniani ma anche in questo caso praticamente tutta la stampa cade negli stessi errori:

Maxi blitz: sequestrate nei campi nomadi centinaia di auto usate per le rapine 
Controllate oltre 5000 vetture, intestate a prestanome venivano
rivendute a persone con precedenti penali

Quello che resta nell'opinione pubblica è solo quello che sommariamente si evince dal titolo: gli zingari hanno centinaia (qualcuno ha scritto 5000) auto di lusso nei campi e le usano per fare rapine.

Nella realtà nei campi Rom la finanza ha trovato solo alcune decine di emarginati, sfruttati dalla criminalità organizzata, che non avendo niente da perdere si sono venduti anche il nome fungendo da prestanome per il giro di auto illegalmente intestate e che dai campi non sono mai passate.

Quando i giornalisti capiranno che la differenza da fare non è tra le parole "zingaro" e "rom" ma quella ben più significativa tra delinquenza ed emarginazione (che sono stati sociali tra loro correlati ma del tutto indipendenti da etnia e nazionalità) sarà sempre troppo tardi.
... altri "flash", citazioni, foto commenti e link li trovate su TUMBLR http://hiddenside.tumblr.com/
hidden side - View my most interesting photos on Flickriver



Comments

( 3 comments — Leave a comment )
(Anonymous)
May. 19th, 2012 10:52 am (UTC)
Grazie di continuare a fare questo prezioso lavoro di monitoraggio sul linguaggio razzista dei media in Italia
buona giornata
vincenza perilli
May. 19th, 2012 10:53 am (UTC)
Grazie di continuare a fare questo prezioso lavoro di monitoraggio sul linguaggio razzista dei media in Italia
buona giornata
noblogo
May. 19th, 2012 08:25 pm (UTC)
si fa quello che si può
grazie
( 3 comments — Leave a comment )
_________________________


No(b)logo RSS feed


_________________________



_________________________



_________________________

noinonsiamocomplici




nopacchettosicurezza



Progetto melting pot




_________________________

Dijana Pavlovic
Questo Blog sostiene
Dijana Pavlovic

_________________________




hidden side - Flickriver




Contatori visite gratuiti




technorati blog authority

Mi trovate:

  • con discrezione su
    twitter e su Facebook
  • come animatore di Dinamiche Flickriane
  • scelgo flickr RSS
  • hiddenside tumblr
  • leggo aNobii


  • BlogItalia.it - La directory italiana dei blog


    _________________________





    Contatore utenti connessi




    per citarmi attieniti a questo


    _________________________

    coordinamento STOPRAZZISMO
    U Velto & Mahalla, notizie e immagini dai mondi sinti e rom

    Promuovi anche tu la tua pagina

    Tags

    Page Summary

    Latest Month

    October 2012
    S M T W T F S
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031   
    Powered by LiveJournal.com
    Designed by Tiffany Chow